Corso Piave, continuano gli incontri per supportare un’area commerciale con un grande potenziale

Viva Corso Piave

Nell’ambito delle iniziative di #quartierialcentro, che ho concepito ed avviato per mantenere alta l’attenzione verso problematiche delle aree più periferiche della città di Alba, ho incontrato i commercianti di corso Piave.

Durante i diversi incontri si è aperto un confronto concreto sulle problematiche che molti esercenti che hanno le proprie attività commerciali dislocate sul corso si trovano ad affrontare quotidianamente: molti di essi si sentono abbandonati e ritengono che il corso non riceva sufficiente attenzione da parte dell’amministrazione sia sul fronte del decoro, che dell’organizzazione degli eventi.

Insieme abbiamo ragionato su come impostare un lavoro di rilancio strutturale del corso, che nelle quattro settimane del mercato ambulante della Fiera del Tartufo dà molto alla città: basti pensare infatti che le entrare dell’amministrazione derivanti da queste quattro domeniche ammontano a quasi 25 mila euro.

L’obiettivo dell’iniziativa che presenteremo alla città alla fine del mese di marzo è quello di individuare un percorso identitario che possa caratterizzare il corso, creando un’immagine chiara di cos’è corso Piave, che ha tutto il potenziale per poter essere molto di più che la via del mercato ambulante della Fiera: corso Piave ha tutte le carte in regola per essere un corso dalla straordinaria vivacità, con i suoi oltre cento esercizi commerciali.

Abbiamo così deciso di presentare in anteprima alla stampa presso il laboratorio di Saverio Giuiliano (arte y barbieria) un logo, studiato con un gruppo di commercianti e che sarà distribuito a tutti gli esercenti nelle prossime settimane e che riporta il motto “Viva Corso Piave”, un simbolo che vuole rappresentare un movimento di rilancio del corso e che gli esercenti che l’hanno concepito chiederanno ai propri colleghi di esporre nelle proprie vetrine.

Questo gruppo di commercianti, a cui va il mio ringraziamento per l’entusiasmo e l’impegno, intende collaborare in modo costruttivo con le istituzioni e le associazioni che già operano nell’area e, da parte mia, sarà massimo l’impegno per far sì che si apra un confronto sereno con l’amministrazione comunale, che credo debba supportare questo tipo di iniziative autonome e finalizzate alla riqualificazione della nostra Città, specialmente nelle sue aree meno centrali.

Una prima iniziativa concreta potrebbe essere legata al mercato europeo, grande manifestazione che potrebbe approdare in Città e che spero possa avere la propria casa in corso Piave: su questo mi confronterò con l’assessore, chiedendo un impegno in favore di corso Piave, che merita qualcosa di più di quanto avuto fino ad oggi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...