Internet veloce, il Comune si presenti pronto a recepire gli investimenti del piano per la riduzione del divario digitale

high-speed-internet

Nel marzo 2015 presentai un’interrogazione per conoscere quali fossero le aree cittadine non coperte da connessioni ad alta velocità, al fine di poter disporre di un quadro chiaro delle aree Albesi non servite dalla banda larga, viste le prospettive di pubblicazione di un bando regionale di sviluppo della rete, finanziato con 44 milioni di euro del fondo europeo per lo sviluppo regionale. Oggi, dopo un anno e mezzo, l’amministrazione non ha fornito alcun dato in merito alla copertura della banda larga in città e neppure ha chiarito quali siano le strategie mirate alla riduzione del divario digitale ed alla mia interrogazione né il Sindaco né l’assessore competente hanno fornito risposta.

Come gran parte del territorio provinciale, anche Alba è ben lontana dal raggiungimento degli obiettivi di diffusione di connessioni ad alta velocità, che entro il 2020 dovranno essere disponibili a tutta la popolazione a velocità non inferiore a 30 Mb/s ed almeno a metà delle utenze ad una velocità superiore ai 100 Mb/s.

Secondo i dati di Infratel appena il 31,7% del territorio Albese dispone di reti FTTN contro una media regionale del 32,7%; questo dato è ben inferiore alla media europea, che è oltre il doppio, ed è lontano dal raggiungimento dell’obiettivo di copertura totale con connessioni a velocità maggiori di 30Mb/s fissato al 2020.

Per quanto riguarda le infrastrutture di rete con potenziale di velocità maggiore che consentono potenzialmente di raggiungere i 100 Mb/s (FTTH, FTTB ed FTTDP) la copertura cittadina è nulla, mentre la media regionale si assesta al 13,7%.

Fermo restando l’obiettivo al 2020 di coprire tutto il territorio con connessioni non inferiori ai 30 Mb/s, la quasi totalità della città (98,4%) dispone di connessioni internet la cui banda è compresa tra i 2 ed i 20 Mb/s ed ancora 328 cittadini vivono in aree bianche, dove la banda larga è inesistente.

Secondo le indagini di Infratel, se non si interverrà con un piano pubblico specifico, circa mille Albesi non disporranno di connessioni oltre i 30 Mb/s entro il 2018 e questa penalizzazione interesserà principalmente le frazioni del Gallo, di Ghiglini e di San Rocco Cherasca, ma anche di altre aree cittadine più frammentate.

A fronte di questo quadro diversificato, Infratel Italia ha finalmente pubblicato il bando per la riduzione del divario digitale che prevede investimenti in Piemonte per 284 milioni di euro, finanziati con fondi nazionali (194 milioni), fondi FESR (45 milioni) e FEASER (45 milioni).

Secondo il bando, l’investimento sulla città di Alba dovrebbe ammontare a circa 240 mila euro, con un cablaggio complessivo di quasi 5 km di fibra ottica, che consentirebbe di ridurre in modo sensibile il divario digitale, con un investimento che rappresenta un’occasione imperdibile ed imminente, in quanto la nostra città è stata inserita nella fase 1 del progetto e quindi sarà tra le prime ad essere interessata dai lavori.

Faccio quindi nuovamente appello all’Amministrazione, affinché si presenti pronta all’occasione e preparata a fare la propria parte, visto che il Comune sarà obbligato a rispettare una convezione specifica con il Ministero per lo Sviluppo Economico e la Regione.

Il Comune dovrà collaborare con Infratel, assicurando tempi brevi per il rilascio dei permessi di scavo, sollevando gli operatori da oneri e canoni ed individuando uno spazio specifico per la collocazione di uno shelter o di armadi stradali per la terminazione della fibra ottica, da cedere in comodato d’uso gratuito per un periodo di vent’anni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...