Caso Teatro Sociale, tutte le domande e le risposte su quanto successo in commissione

img_4729

Lunedì in commissione Cultura ho chiesto spiegazioni su una delibera di concessione gratuita dell’intero Teatro Sociale per il concerto di Carmen Consoli: il dibattito è stato acceso ed ha portato alla richiesta di dimissioni dell’assessore competente. In molti mi hanno chiesto conto dell’accaduto ed ho quindi deciso di riassumere brevemente la vicenda, provando a rispondere ad alcune domande che circolano in città.

Perché considerare così grave la decisione di concedere gratuitamente il Teatro? In primis perché una delibera stabilisce chiaramente che per utilizzare l’intero Teatro sociale si debba pagare una cifra di 2.000 euro (+Iva), e questo dovrebbe bastare. Ma un’altra circostanza rende davvero inopportuna la concessione gratuita del Teatro: tra gli organizzatori del concerto figura l’ex assessore ed oggi consigliera comunale della nostra città, Paola Farinetti.

In che modo il Comune ha giustificato la decisione di concedere gratuitamente il Teatro? La delibera di concessione gratuita dice chiaramente che si è deciso di concedere la struttura visto “il particolare interesse” e la “grande ricaduta sulla città” dell’evento. Questa è una valutazione soggettiva che apre ad un precedente che potrebbe essere pericolo per il Comune. Chi può infatti stabilire con certezza l’importanza degli eventi? Nessuno. E poi perché concedere gratis il Teatro quando per entrare al concerto si pagava un biglietto, il cui prezzo andava dai 20 ai 35 euro? E poi, chiediamoci ancora, non era di particolare interesse il convegno organizzato da Confindustria per  fare orientamento scolastico durante l’anno passato? Non erano altrettanto importanti gli eventi organizzati dal Centro Studi Beppe Fenoglio per parlare di Resistenza e di 25 aprile agli studenti delle scuole albesi? La Diocesi non meritava di vedersi regalata per una sera la sala del Teatro in occasione di un evento benefico in favore della Caritas? E la banda musicale giovanile cittadina, anche lei non meritava forse di essere sostenuta almeno quanto l’evento di Carmen Consoli? Evidentemente no, visto che tutti questi soggetti hanno pagato l’affitto del Teatro, senza poter godere dello stesso straordinario trattamento riservato agli organizzatori del concerto di Carmen Consoli.

La concessione gratuita ha pesato sul bilancio comunale? Certo che sì. Partiamo da un dato: il Teatro registra un passivo di oltre 200.000 euro, una cifra importante, che oggi sarebbe un poco inferiore se si fosse fatto pagare l’affitto del Teatro per questo evento. Eppure l’assessore si ostina a dire che questa iniziativa non ha pesato sul bilancio comunale e che questa concessione gratuita è stato un “investimento sulla musica pop”. Ma se si tratta davvero di un investimento, allora vuol dire che qualcosa è costato: non ho mai visto nessuno fare investimenti senza impegnare delle risorse.

Come può allora il Comune sostenere le varie iniziative culturali? E’ molto semplice: sarebbe sufficiente attenersi al bando che esiste da anni e che è stato studiato proprio per supportare iniziative di questo genere. Il bando è uno strumento che vale per tutti e che consente all’Amministrazione di rimanere imparziale ed al contempo di sostenere economicamente le singole iniziative in modo trasparente. A mio avviso gli organizzatori del concerto avrebbero dovuto partecipare al bando come tutti, seguendo un percorso identico a tutti gli altri soggetti che, in campo culturale, chiedono sostegno all’amministrazione.

Perché chiedere le dimissioni dell’assessore Tripaldi? Perché questo episodio rappresenta un precedente e, se non si prenderanno provvedimenti, ogni soggetto potrà legittimamente chiedere di utilizzare il Teatro gratuitamente e sarà molto difficile per il Comune dire di no. Per ovviare a questo problema, che sicuramente si verificherà, l’assessore dovrebbe ammettere di aver commesso un errore o, in alternativa, dimettersi, assumendosi la piena responsabilità della decisione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...