Traffico, una raccolta firme per richiedere con forza il rispetto degli impegni sull’Asti-Cuneo

II.6

+++ CLICCA QUI PER ADERIRE ALL’APPELLO CONTRO IL TRAFFICO ALBESE E PER LA REALIZZAZIONE DEI LOTTI ALBESI DELL’ASTI CUNEO+++

La storia dell’autostrada Asti-Cuneo inizia nel 1990 e si ferma a Cherasco, dove la strada finisce ed iniziano i problemi, le incertezze e le promesse non mantenute: sono ormai anni che si annuncia il suo completamento, ma la verità è che i lotti Albesi continuano ad essere un miraggio ed a rimetterci è la nostra città che, in dieci anni, rischia di rimetterci 200 milioni di euro, tra opere non realizzate e tempo perso nel traffico.

I lotti mancanti sono due ed il primo che deve essere realizzato è quello tra Cherasco e Roddi: è proprio qui che, fino a qualche mese fa, era prevista la realizzazione della galleria, per un costo di 670 milioni.

In questi mesi i tecnici e la politica si sono clamorosamente accorti che la galleria costa troppo e che un tracciato fuori terra potrebbe far risparmiare circa 350 milioni di euro: così si è deciso di rinunciare agli espropri e rivedere i progetti.

Il problema principale è che il nostro comune ha acconsentito a far realizzare il lotto tra Cherasco e Roddi prima di quello della nostra città ad una condizione: devono essere realizzate nuove strade ad Alba che possano sostenere l’incremento del numero di veicoli senza collassare, visto il traffico già intenso.

Queste opere, che trovi sinteticamente elencate e descritte qui, hanno un valore di oltre 120 milioni di euro e devono essere realizzare dalla società concessionaria dell’autostrada.

Queste nuove strade sono indispensabili per la nostra città e rendono veramente importante il completamento dell’autostrada ed è per questo che abbiamo avviato una grande raccolta firme per chiedere che, indipendentemente dagli eventuali nuovi progetti del lotto Cherasco-Roddi, queste vengano ricomprese negli accordi e realizzate.

Parliamo di opere che ridurrebbero molto il traffico Albese e farebbero risparmiare ogni anno circa 8 milioni di euro in minor tempo perso nella confusione delle strade cittadine che ormai non riescono più a smistare il numero di veicoli che, in poco più di dieci anni, è aumentato del 30%.

Anche per questo motivo l’autostrada è così importante: non parliamo solo di un collegamento diretto tra Asti e Cuneo, ma parliamo anche di strade che ridurrebbero di molto il traffico cittadino ed è per questo che speriamo che siano in molti i cittadini, Albesi e non, che vorranno unirsi e chiedere in modo compatto il rispetto degli accordi.

Aderisci anche tu, compilando il modulo che trovi qui sotto: questa è un’occasione per far sentire la voce della gente comune, che è stufa dei ritardi e che vuole chiarezza sull’assurda vicende dell’autostrada Asti-Cuneo.

+++ CLICCA QUI PER ADERIRE ALL’APPELLO CONTRO IL TRAFFICO ALBESE E PER LA REALIZZAZIONE DEI LOTTI ALBESI DELL’ASTI CUNEO+++

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...