Oltre, dalla frazione più piccola di Alba lanciamo la sfida per una politica nuova

Comunicato Stampa 2017-02 - Resoconto Semi del Futuro foto 2Sabato a Scaparoni ci siamo incontrati con i componenti dell’associazione Oltre e tanti amici e cittadini Albesi, tutti spinti dalla curiosità di conoscere le nostre idee: abbiamo lanciato un nuovo modo di fare politica, basato sull’amore per la città, che contrasta la logica del no a priori e della politica dell’odio, che guarda al bene comune e non alle ideologie. Un modo ambizioso di occuparsi della nostra città, basata su un progetto che ha già entusiasmato molte persone e certamente raccoglierà molte altre adesioni.

Durante l’incontro, il cui tema era “Semi del Futuro” ed a cui hanno partecipato circa una settantina di persone, abbiamo parlato di temi importanti: gli intervenuti hanno affrontato i temi dell’Unesco, del museo del tartufo, della promozione turistica, di riqualificazione delle aree meno centrali della città, già affrontate con i progetti di #quartierialcentro, e della sicurezza del centro cittadino.

Sul tema della promozione turistica e del museo del tartufo è intervenuto l’architetto Andrea Lusso, che ha immaginato un museo “aperto a tutti ed accessibile, multisensoriale ed innovativo, capace di spiegare il tartufo anche quando il tartufo non c’è e con la potenzialità di attrarre nuovi flussi e di allungare, anche solo di poche ore, la permanenza dei turisti in città”.  L’architetto Lusso ha inoltre dichiarato la disponibilità dell’Associazione Oltre a collaborare con l’Amministrazione per implementare e sviluppare gli studi ed i progetti già eventualmente prodotti dal Comune.

Il dott. Luca Truzzi ha invece affrontato il tema delle criticità legate al riconoscimento dei paesaggi vitivinicoli a patrimonio dell’umanità da parte dell’Unesco, spiegando come il riconoscimento debba essere considerato “come un punto di partenza e non di arrivo, in quanto il riconoscimento porta con sé grandi responsabilità per il nostro territorio, che deve garantire la tutela dei paesaggi ed al contempo la qualità del lavoro di chi conduce le vigne da decenni e per i quali i terreni sono fattori produttivi su cui non devono essere imposti vincoli eccessivamente pesanti”.

Domenico Neri ha invece ricordato l’importante progetto portati avanti per riqualificare l’area delle case popolari di corso Piave, elaborato in collaborazione con il Consigliere comunale Emanuele Bolla e presentato oltre un anno fa, spiegando che “molto è stato fatto dopo la presentazione di un progetto concreto e dettagliato, fatto di proposte semplici ma capaci di migliorare di molto la qualità della vita delle persone”. Domenico Neri ha evidenziato “l’esigenza di programmare manutenzioni e proseguire il lavoro sulle periferie e di destinare attenzione anche alle aree meno centrali della città, rispettando le richieste dei cittadini, che spesso presentano istanze semplici, che rimangono però senza risposta”.

Comunicato Stampa 2017-02 - Resoconto Semi del Futuro foto 1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...